Asi, Repubblica, Loi etc

Sono d'accordo con Marco. Se il Presidente sarà alla fine del giudizio riconosciuto colpevole dovrà risarcire l'Asi per i danni economici e morali subiti.
Quello che però importa ora, ed è necessario che avvenga presto, è fare qualcosa per recuperare l'immagine e soprattutto l'attività per la quale esiste l'Asi. La perdita consistentissima di soci in questi ultimi anni sicuramente non è dovuta solo al problema delle ventennali. Mi è capitato spesso di dover rispondere ai miei soci che mi chiedevano perché, oltre alla tessera del nostro Club, dovevano associarsi all'Asi. Se l'attività dell'Asi non è percepita nella generalità degli appassionati, significa qualcosa...
Forse mi è sfuggito, ma non ho visto da nessuna parte pubblicati i risultati del famoso questionario in cui veniva chiesto perché si associava all'Asi. Tra i miei soci che hanno risposto, il 25% ha scelto "per i vantaggi assicurativi". Se questo risultato fosse confermato a livello generale, non mi sembra una cosa molto positiva, è un po' come farsi soci del FAI per avere lo sconto al cinema. L'Asi deve comunicare a tutti la sua attività, deve essere in prima linea a difendere gli appassionati di auto d'epoca, deve rendere orgogliosi i propri soci. Cosa che oggi indubbiamente non è.
ciao
Emilio

#182 da KarmannGhiaClubItalia

Per favore Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ciao Nadia
sono perfettamente a conoscenza che si tratta del Tribunale del lavoro tanto che io ho chiesto di inviarci copia della sentenza.
In ogni caso, si sa che la sentenza è immediatamente esecutiva e prevede un indennizzo che ASI deve versare a Paola pari a € 35.000,00 oltre al reintegro immediato al posto di lavoro, e il rimborso delle spese di legali di causa (stimate per le due parti in circa 30/40 mila €).
Nel caso il lavoratore non intenda proseguire nel rapporto di lavoro può optare per un rimborso pari a 15 mensilità oltre a ferie e indennità varie stimato in altri 40.000 €.
Uno scherzo che all’ASI costerà circa oltre 120.000 €.
Oltre a tutto ciò, vi informo che è pendente presso il Tribunale di Torino una altra causa Penale per molestie sessuali promossa sempre dalla Paola.
Ovviamente i risvolti penali , se accertati, riguarderanno solo ed esclusivamente il presidente Loi.
Al massimo noi potremo verificare se gli eventuali reati (quando e se accertati) saranno stati commessi all’interno dell’ASI o all’esterno, nell’ambito della vita privata.

Io non sono un colpevolista e non so dove sia la verità, ma il vero problema, credetemi, non è la sentenza o gli eventuali reati, ma l’enorme danno d’immagine che tutto il nostro movimento subisce e subirà in futuro.
L’ASI si è spaccata e sono già partite le due fazioni in guerra “pro e contro” e purtroppo di questo fatto ne pagheremo tutti noi le conseguenze.
Resta nel mio cuore un grande dispiacere e amarezza nel vedere tanto lavoro, nostro e di chi ci ha preceduto, gettato alle ortiche per una guerra di potere assurda.
Un abbraccio a tutti voi
Marco Galassi

#183 da CMAE

Per favore Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Purtroppo è una brutta vicenda che ovviamente "rovina " l'immagine dell'ASI ma non perdiamoci di coraggio.
Adesso è compito di noi Presidenti mantenere alta la nostra immagine,perche siamo noi l'immagine vera del nostro Ente.
Un caro saluto
Nadia

#184 da OLD MOTORS CLUB BERGAMO

Per favore Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

BUON GIORNO A TUTTI, LA COSA CHE PIU' MI RATTRISTA CHE NESSUNO CHIEDA UFFICIALMENTE SCUSA ALLA RAGAZZA TANTOMENO A TUTTA LA SEGRETERIA, SI ANCHE ALLA SEGRETERIA PERCHE' SE E' VERO CHE QUESTE COSE ACCADEVANO ANCHE AD ALTRE DIPENDENTI LA COSA ALLORA E' ANCORA PIU' TRISTE. UMANAMENTE MI RATTRISTA, MOLTO, ANCHE CHE UNA PERSONA DI 80 ANNI POSSA TROVARSI IN UNA SITUAZIONE DEL GENERE. AL DI LA DELLE COLPE QUESTA E' VERAMENTE UNA STORIA MOLTO TRISTE. BUONA GIORNATA A TUTTI.

#185 da VETERAN CAR TEAM BOLZANO - BOZEN

Per favore Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ciascuno di noi, davanti ad accuse così infamanti è libero di decidere come reagire e che strada prendere.
Quando però si ricopre il ruolo di presidente si ha anche una "veste pubblica" e le nostre decisioni non sono più "solo nostre" ma devono essere prese nell'interesse dell'Ente che si rappresenta ed essere condivise, come minimo con il consiglio federale.
Il bravo comandante è quello che scorge le nuvole all'orizzonte, le sa interpretare e corregge la rotta per evitare la tempesta.
Poco importa se in cuor suo sia convinto che la propria nave possa affrontare quella tempesta, ma decide per il bene del proprio equipaggio ed evita una inutile prova di forza.
Non desidero minimamente entrare nel merito e nelle motivazioni della sentenza, anche se leggendo il dispositivo della sentenza che in questi giorni gira liberamente sul web e le varie testimonianze che vengono in esso riportate (di persone che ancora oggi lavorano in ASI e che da domani forse avranno vita dura in ASI...) non si può che rimanere allibiti.
Probabilmente la verità non si saprà mai ma resta il fatto che grazie a questa brutta faccenda la nostra "nave" ASI è finita sugli scogli e sta affondando.... e neanche tanto lentamente.
Marco Galassi

#186 da CMAE

Per favore Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

CIAO MARCO, CONDIVIDO IN PIENO IL TUO PENSIERO. SPERO VIVAMENTE NON CI SIA ALCUN TIPO DI RITORSIONE NEI CONFRONTI DI QUESTI NOSTRI DIPENDENTI. UN CARO SALUTO.

#187 da VETERAN CAR TEAM BOLZANO - BOZEN

Per favore Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.481 secondi

La Voce

Il forum ufficiale dei Presidenti ASI, Automotoclub Storico Italiano, Federazione composta da 263 club federati e 38 club aderenti.

Link utili

Contatti

Contattaci per qualsiasi problematica inerente l'uso del sito o per suggerimenti.

Contattaci
© 2016 La Voce dei Presidenti ASI. Tutti i diritti riservati. Powered by Vicstudio